Collaborazioni

Dal 2009 ad oggi, il gruppo Ripplemarks ha partecipato a varie iniziative di respiro nazionale e internazionale, collaborando con diversi gruppi di giovani e creando una rete di soggetti attivi sul tema del giornalismo di cittadinanza in Europa.

Imp!act
Ripplemarks ha partecipato ad ottobre all’edizione 2011 di Imp!act: il vertice europeo della gioventù, organizzato da Euforia, che mira a mostrare alla società una nuova generazione attiva, che si impegna per un mondo più equilibrato e non aspetta che i vari governi istituiscano nuove leggi, ma preferisce agire da protagonista.
L’evento è stato un’occasione di scambio di esperienze e di acquisizione di competenze professionali e personali come: la definizione di un business plan, come fare una presentazione sorprendente ad un pubblico, la gestione di un progetto dalla prima idea alla sua realizzazione e infine come creare una cultura di impegno.

Pen Pals
Pen Pals è nato grazie ad una iniziativa di Ucee station, un organizzazione olandese che si occupa di giovani e media. Il progetto, finanziato da Youth in Action, prova a rispondere alla domanda: cosa accomuna i giovani europei? Sono così diversi come sembra, oppure il processo di integrazione europea ha già portato qualche frutto? Rivolgendosi a giovani impegnati nel sociale, Pen Pals si è avvalso della partecipazione di gruppi di giornalismo partecipativo provenienti da Germania, Italia, Olanda, Svezia e Ungheria. Attraverso una serie di scambi a staffetta tra questi paesi, i diversi gruppi di giovani hanno realizzato il documentario “Pen Pals. Meeting people, sharing realities” visibile su Youtube .

Giornalisti nell’erba
Giornalisti nell’erba” è un progetto/concorso nazionale ed internazionale di giornalismo ambientale per bambini e ragazzi. GNE vanta il riconoscimento della Presidenza della Repubblica, il patrocinio della Federazione Nazionale della Stampa, dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti, del Ministero dell’Ambiente, di Regione Lazio, Regione Piemonte, Provincia di Roma e Provincia di Perugia, la partnership con ANSA, di ESA-ESRIN (agenzia spaziale europea) e altri media partner.
Ripplemarks ha partecipato all’edizione 2011 del concorso aggiudicandosi due primi premi, la medaglia del Presidente della Repubblica e la targa del Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti per i due lavori presentati, la rivista “Ecologo” (pdf) e il video “Il tempo di giocare è finito”.

Give us attention
Nel quadro del progetto “Children Rights in Palestine: Legal and Psicological Protection”, Oxfam Italia e DCI – Palestina, in collaborazione con l’Istituto degli Innocenti hanno portando avanti un’esperienza condivisa di citizen journalism tra ragazzi italiani e palestinesi attraverso l’uso responsabile di Internet e dei nuovi media. Un gruppo di ragazzi di Nablus, di età compresa tra 14-17 anni ha sviluppato, insieme al gruppo Ripplemarks, un’iniziativa congiunta volta a potenziare la partecipazione di bambini e ragazzi nel processo di cambiamento sociale attraverso i media. L’obiettivo è stato quello di promuovere la partecipazione dei minori in tutte le questioni attinenti alla vita quotidiana e diventare sostenitori attivi dei diritti dei minori. I due gruppi si sono impegnati ad uno scambio reciproco di esperienze reali di vita, utilizzando i media digitali per raccontare le loro abitudini, le culture, i luoghi preferiti nelle loro città e il modo di trascorrere il tempo libero. Sul blog www.giveusattention.it hanno condiviso video, reportage, articoli e interviste che spiegano loro stessi e il loro mondo. Al termine dell’esperienza il gruppo di Firenze si è recato in Palestina per un’esperienza residenziale condivisa con i coetanei palestinesi.

Di testa mia
La Regione Toscana negli anni 2008, 2009 e 2010, ha realizzato, in linea con le indicazioni in materia di benessere dei giovani, il Progetto “DiTestaMia” (DGR n. 252/2008), che ha visto la realizzazione di alcuni Campus della Salute, dove ragazzi e ragazze selezionati hanno trasformato le loro idee in veri e propri progetti sul benessere dei giovani.
I ragazzi di Ripplemarks hanno partecipato all’edizione 2009, con due progetti vincitori, e al percorso laboratoriale di realizzazione dei progetti finanziati, che ha avuto come risultato la realizzazione di un cortometraggio e di alcune interviste.

Teen press
Attraverso un’esperienza di partecipazione e di dialogo attivo con i rappresentanti delle istituzioni è stata predisposta, dal Centro Nazionale di Documentazione e Analisi su Infanzia e Adolescenza, la realizzazione graduale di uno spazio web costruito grazie al contributo diretto di preadolescenti e adolescenti. Questo spazio è diventato un luogo virtuale di confronto, di conoscenza di “mondi” diversi dal proprio e di stimolo alla cittadinanza attiva. Alla fase sperimentale hanno partecipano redazioni di Firenze, Milano, Roma, Palermo e Cagliari, composte da ragazzi italiani, stranieri immigrati o di seconda generazione che frequentano centri di aggregazione e seguono varie attività formative e artistiche (www.teenpress.minori.it). Per la parte fiorentina è stato coinvolto il gruppo Ripplemarks.